Image Cross Fader Redux /* BOX POP UP PAPA FRANCESCO INIZIO */ /* BOX POP UP PAPA FRANCESCO FINE */
Maria è pozzo d'amore ove l'anima in Cristo s'immerge

In nomine Patris, et Filii, et Spiritus Sancti. Amen.
Orate fratres Deum pro Pontificem Maximo Francisco, pro exaltatione Sanctae Ecclesiae ac haeresum extirpatione, pro nationum concordia, pro principibus christianis, pro tranquilitate populorum, ut omnes una aeternis gaudiis tandem perfruamur.
Custodi nos Domine ut pupilam oculi sub umbra alarum tuarum protege nos.
Gloria Patri, et Filio, et Spiritui Sancto. Sicut erat in principio, et nunc, et semper, et in saecula saeculorum. Amen.

Una passo del Vangelo per te

UN PASSO DEL VANGELO PER TE

Scelti per voi

Sui maxi schermi montati per un concerto in una chiesa di Montebelluna (TV) compare la pubblicità di una banca. Il parroco interviene e fa spegnere immediatamente i monitor, quindi commenta: "Non ne sapevo nulla, quegli schermi erano stati messi per il concerto". Il direttore del coro annuncia le sue dimissioni. (9 gennaio 2016 sito TGCOM24).
Non c'è limite al peggio, vedete come mammona non perda occasione per insidiare la nostra fede.
Anche internet è ormai invaso da pubblicità commerciale, troppa. Molti sono gli stratagemmi e le tecniche utilizzate per imporci questa o quella pubblicità. Sono certo che, girando nel web, tutti abbiamo trovato siti con immagini o video pubblicitari anche di grandi dimensioni, (pop up), che per tot secondi oscurano il contenuto nella pagina a cui siamo giunti, se e quando c'è! Personalmente, in questi casi chiudo immediatamente il sito, poiché la reputo un'imposizione inaccettabile che va ben oltre l'informazione commerciale, peraltro necessaria e perché no, anche gradevole quando è realizzata in maniera intelligente e simpatica.
Ben altro discorso si deve fare per i siti cattolici, ove si giunge cercando nutrimento in intima relazione con Dio, nei quali la pubblicità commerciale è sempre becera e fuori luogo, poiché "non si può sfruttare la Parola di Dio come veicolo per un interesse economico". Come dico qui, alcuni siti pseudo-cattolici sono ormai più dei bazar che supporto per le anime perciò, per chi condivide questo pensiero, ecco una selezione di siti preferiti non inquinati da pubblicità a pagamento, non solo cattolici, che vengono controllati periodicamente.

Noterete, non solo in questa piccola selezione, come nei siti ufficiali di Ordini o Comunità religiose sia rarissimo trovarvi pubblicità, mentre possiamo trovarla nei siti o blog personali, anche preponderante sul contenuto. Questo ci fa capire che: i primi, siti autenticamente cattolici, ripudiano la pubblicità (è naturale, che ci azzecca?); i secondi, siti pseudo-cattolici, fanno della Parola di Dio oggetto di lucro. Chiaro no?
Segue un elenco personale non esaustivo, in ordine alfabetico.






Post correlati:
Cristo dimenticato
NO! alla pubblicità commerciale sui siti cattolici

Nessun commento:

Posta un commento