Image Cross Fader Redux /* BOX POP UP PAPA FRANCESCO INIZIO */ /* BOX POP UP PAPA FRANCESCO FINE */
Maria è pozzo d'amore ove l'anima in Cristo s'immerge

In nomine Patris, et Filii, et Spiritus Sancti. Amen.
Orate fratres Deum pro Pontificem Maximo Francisco, pro exaltatione Sanctae Ecclesiae ac haeresum extirpatione, pro nationum concordia, pro principibus christianis, pro tranquilitate populorum, ut omnes una aeternis gaudiis tandem perfruamur.
Custodi nos Domine ut pupilam oculi sub umbra alarum tuarum protege nos.
Gloria Patri, et Filio, et Spiritui Sancto. Sicut erat in principio, et nunc, et semper, et in saecula saeculorum. Amen.

Una passo del Vangelo per te

UN PASSO DEL VANGELO PER TE

Santa Metilde di Hackeborn, biografia breve

Santa Metilde di Hackeborn nacque nel 1241 da una nobile famiglia imparentata con l'Imperatore di Germania Federico II. Della sua vita sappiamo ben poco, dobbiamo contentarci delle scarse notizie che si trovano nel Libro della Grazia Speciale e in quello dell'Araldo del divino amore di santa Gertrude.
All'età di sette anni fu accettata nel Monastero delle Benedettine di Rodensdorf, dove era già monaca la sorella maggiore Gertrude. Questa, essendo stata eletta badessa del monastero di Helfta, all'età di 17 anni vi condusse anche la sorella, che educò con particolare attenzione.
Metilde aveva ricevuto da Dio eccellenti doti naturali, aveva, in particolare, una bellissima voce, per cui le venne affidato l'ufficio di domna cantrix: maestra di canto in coro. Ella santamente adempiva il suo ufficio con somma grazia ed abilità, e sapeva dare alle melodie liturgiche espressioni celestiali, a segno che si meritò il plauso del Divino Sposo, il quale si compiacque di chiamarla sua Filomela (suo usignuolo). Col suo talento e la sua grande applicazione allo studio, Metilde in poco tempo fece mirabili progressi nelle scienze divine e umane, crescendo in pari tempo in santità, venne perciò chiamata a istruire e formare le educande del monastero. Aveva 20 anni quando le fu affidata una fanciulla di cinque anni di nome Gertrude, la quale ricevette da Metilde un'educazione così perfetta sotto ogni aspetto che ella divenne poi Gertrude la grande, la santa.
In breve tempo le doti naturali, la scienza e la santità fecero di Metilde il più prezioso tesoro del monastero; la sua fama irradiò fuori delle mura del chiostro e vi attirò persone di ogni ceto, anche sapienti e dotti, i quali da lontano vi accorrevano avidi di ricevere dottrina e consolazioni con gli ardori del divino amore; a tutti la Santa, come una vera madre, porgeva lumi e conforti. A lei pure ricorse santa Gertrude per avere un giudizio sicuro su le grazie straordinarie che riceveva dal Signore.
Santa Metilde mori il 19 Novembre 1298, e per concessione della S. Sede viene venerata il 26 Febbraio in diverse famiglie dell'Ordine di san Benedetto.

Nessun commento:

Posta un commento