Image Cross Fader Redux /* BOX POP UP PAPA FRANCESCO INIZIO */ /* BOX POP UP PAPA FRANCESCO FINE */
Maria è pozzo d'amore ove l'anima in Cristo s'immerge

In nomine Patris, et Filii, et Spiritus Sancti. Amen.
Orate fratres Deum pro Pontificem Maximo Francisco, pro exaltatione Sanctae Ecclesiae ac haeresum extirpatione, pro nationum concordia, pro principibus christianis, pro tranquilitate populorum, ut omnes una aeternis gaudiis tandem perfruamur.
Custodi nos Domine ut pupilam oculi sub umbra alarum tuarum protege nos.
Gloria Patri, et Filio, et Spiritui Sancto. Sicut erat in principio, et nunc, et semper, et in saecula saeculorum. Amen.

Una passo del Vangelo per te

UN PASSO DEL VANGELO PER TE

San Francesco e i Padri del Deserto, lo Spirito Santo e le tentazioni del demonio

Cosa accomuna San Francesco con i Padri del Deserto? Lo Spirito Santo, certamente, ed il dover subire le medesime tentazioni del Demonio.
Nella Vita Seconda di San Francesco d’Assisi, di Tommaso da Celano, leggiamo che una volta San Francesco nell'eremo dei frati di Sarteano fu violentemente tentato dal demonio di lussuria. San Francesco per allontanare la tentazione prima iniziò a flagellarsi con un pezzo di corda e, vedendo che la tentazione non se ne andava, uscì fuori e si immerse nudo nella neve alta, poi si fece sette pupazzi di neve e iniziò così a parlare al suo corpo: «Ecco, questa più grande è tua moglie; questi quattro, due sono i figli e due le tue figlie; gli altri due sono il servo e la domestica, necessari al servizio.
Fa’ presto, occorre vestirli tutti, perché muoiono dal freddo. Se poi questa molteplice preoccupazione ti è di peso, servi con diligenza unicamente al Signore». Immediatamente il nemico dell’uomo “confuso si allontanò, ed il Santo ritornò nella sua cella, glorificando Dio”.
Nei detti dei Padri del Deserto, ugualmente, si racconta di un monaco che tentato dal desiderio di una donna, per resistervi uscì fuori dalla sua cella e si fece dei pupazzi di fango, esclamando: ecco questa è tua moglie, questi i tuoi figli, ora provvedi a loro per il necessario. Fatto questo ugualmente la “tentazione” svanì.
Come si può vedere, alla tentazione della carne indotta dal demonio i due lottatori spirituali, il frate ed il monaco, reagiscono allo stesso modo. Lo spirito malvagio li tenta con la medesima tentazione, ma loro “interiormente illuminati e accesi dal fuoco dello Spirito Santo” resistono e vincono sempre allo stesso modo la tentazione del demonio.
Sulla certezza dello Spirito Santo, affermava padre Longino del Deserto: “l’anima sa di aver concepito lo Spirito Santo, quando si placano le passioni che scorrono giù da lei”.

Fonte: vivificat.wordpress.com

Nessun commento:

Posta un commento