Image Cross Fader Redux /* BOX POP UP INIZIO */ /* BOX POP UP FINE */
Oranti di strada
Bisogna partire per un'avventura in cui chi calcola le cose non sei tu (Beato G. Alberione)
Maria Madre nostra, pozzo d'amore ove l'anima in Cristo s'immerge

In nomine Patris, et Filii, et Spiritus Sancti. Amen.
Orate fratres Deum pro Pontificem Maximo Francisco,
pro exaltatione Sanctae Ecclesiae ac haeresum extirpatione,
pro nationum concordia,
pro principibus christianis,
pro tranquilitate populorum,
ut omnes una aeternis gaudiis tandem perfruamur.
Custodi nos Domine ut pupilam oculi sub umbra alarum tuarum protege nos.
Gloria Patri, et Filio, et Spiritui Sancto. Sicut erat in principio, et nunc, et semper, et in saecula saeculorum. Amen.
Una frase del Vangelo per te:

Medjugorje: "Gli importanti messaggi del 1981" - (di R. Laurentin - R. Lejeune - 1988) - 1 ott. - 29 nov. 1981

GIOVEDÌ 1 OTTOBRE: Domande scritte poste ai veggenti: Tutte le religioni sono buone? – Tutte le religioni sono uguali davanti a Dio. Dio regna su di esse come il sovrano nel suo regno. Nel mondo, non tutte le religioni sono uguali, perché la gente non si sottomette ai comandamenti di Dio. Li rifiutano e li denigrano (3).
Tutte le chiese sono uguali? (3) Per questa risposta ambigua, cf appendice 2 alle pp. 300– 306. – In alcune, si prega di più Dio, in altre meno. Questo dipende dai sacerdoti che animano le preghiere, dipende anche dal potere che hanno.
Perché ci sono tante apparizioni e si ripetono tante volte? Perché la beata Vergine appare ad alcuni giovani che non seguono la via di Dio? – Appaio spesso a voi e in ogni luogo. Ad altri appaio di tanto in tanto e brevemente; essi non seguono interamente la via di Dio. Non si rendono conto del dono che viene fatto loro. Questo, nessuno lo merita. Anch'essi, col tempo, verranno sulla buona via (CP 14).

MARTEDÌ 6 OTTOBRE: La Messa della sera deve essere mantenuta definitivamente. La messa dei malati deve essere celebrata in un giorno determinato, quando sembra più opportuno. Fra Tomislav deve cominciare con il gruppo di preghiera, è molto necessario. Fra Tomislav preghi con fervore! (CP 16).

MERCOLEDÌ 7 OTTOBRE: I veggenti: Oltre a Gesù, ci sono altri intermediari tra Dio e gli uomini e qua! è il loro ruolo? – C'è un solo mediatore tra Dio e gli uomini ed è Gesù Cristo. Alla domanda di fra Tomislav: Dobbiamo fondare qui una comunità come quella di s. Francesco d'Assisi? – Dio ha scelto s. Francesco come suo eletto. Sarebbe bene imitarne la vita, tuttavia noi dobbiamo realizzare ciò che Dio ci ordina di fare (CP 16).

GIOVEDÌ 8 OTTOBRE: Marija riferisce umilmente che la Madonna l'ha rimproverata perché è rimasta con le sue compagne della scuola di catechismo durante la messa, perché le chiedevano delle apparizioni: – Avresti fatto meglio ad assistere alla messa piuttosto che soddisfare la curiosità umana! (CP 17).

SABATO IO OTTOBRE: Vostro dovere è pregare e perseverare. Vi ho fatto alcune promesse, non siate quindi inquieti (DV2). La fede non può essere viva senza la preghiera (Bl, 137). Pregate di più! (CP 17).

DOMENICA 10 OTTOBRE: Come sempre, la Madonna risponde ad alcune domande circa persone malate o scomparse: – Tomo Lovric (un anziano) è morto (CP 17).

LUNEDÌ 12 OTTOBRE: Dove si trovano il regno di Dio e il paradiso? – Nei cieli. Tu sei la Madre di Dio? – Io sono la Madre di Dio e la Regina della Pace. Sei salita in cielo prima o dopo la morte? – Sono salita in cielo prima della morte. Quando lascerai il segno? – Non lascerò ancora alcun segno. Continuerò ad apparire. – Fra Jozo vi saluta; incontra delle difficoltà, ma resisterà, perché sa per cosa soffre (CP 18; DV2, 10).

SABATO 17 OTTOBRE: Interrogata sul segno visibile: – Sta a me realizzare la promessa. Quanto ai fedeli, devono pregare e credere fermamente! (CP 19).

LUNEDÌ 19 OTTOBRE: Pregate per fra Jozo e domani digiunate a pane e acqua. In seguito digiunerete per un'intera settimana a pane e acqua (CP 20). Pregate, angeli miei. Ora vi faccio vedere fra Jozo. I veggenti hanno la visione di fra Jozo, in prigione. Dice loro di non aver paura per lui, che tutto andrà bene (DV2, 12). A proposito di Marinko che protegge i veggenti: – Ci sono pochi fedeli come lui. Ha fatto molti sacrifici per Jozo. Ha subito molti tormenti e sofferenze. Continua a non permettere ad alcuno di togliervi la fede (DV2, 12; CP 20).

MARTEDÌ 20 OTTOBRE: Vicka: Cara Gospa, abbi pietà di fra Jozo, domani, al processo. Paralizza qualcuno, colpiscilo in testa! So che è un peccato dire così, ma che fare? La Gospa sorride alle mie parole, poi canta: «Gesù Cristo, nel tuo nome [...]». Terminato il canto (con la Gospa), essa ci dice: – Andate nella pace di Dio. E parte (DV2, 13; CP 20).

MERCOLEDÌ 21 OTTOBRE: A proposito di Jozo che attende la sentenza del tribunale: Vicka: – Cara Gospa, so che non hai lo spirito di vendetta, ma cerca ugualmente di richiamare alcuni alla ragione, perché giudichino imparzialmente. – Jozo è di buon umore e vi saluta (DV2, 14). – Non abbiate paura per Jozo. È un santo, ve l'ho già detto (CP 21). Jozo sarà condannato? – La sentenza non verrà emessa questa sera. Non abbiate paura. Non sarà condannato a una pena grave. Pregate soltanto, perché Jozo vi chiede solo preghiera e perseveranza. Non abbiate paura, perché io sono con voi (DV2, 14).

GIOVEDÌ 22 OTTOBRE: Jozo è stato condannato. Andiamo in chiesa a pregare. Noi eravamo tristi a causa di Jozo: – Rallegratevi! (DV2, 14; CP 22). Lo splendore della croce è un fenomeno soprannaturale? – Sì, lo confermo (DV2, 15; CP 21). Dopo che molte persone ebbero visto la croce, sulla collina di Krizevac, trasformarsi in luce e poi nella figura della Madonna (CP 22): – Tutti questi segni sono destinati a rinsaldare la vostra fede fino a quando manderò il segno visibile e permanente (FR2, 155).

DOMENICA 25 OTTOBRE: Tre ragazze di Citluk, rientrando a casa dopo la messa, vedono d'improvviso una grande luce dalla quale si staccano una quindicina di figure vestite con l'abito francescano. Si gettano in ginocchio, pregano e piangono. La Madonna interrogata al riguardo: – Era un fenomeno soprannaturale. C'ero anch'io tra quei santi (CP 23).

LUNEDÌ26 OTTOBRE: La beata Vergine, sorridendo: – Lodati siano Gesù e Maria! Non mi fate più domande sul segno. Non abbiate paura. Apparirà sicuramente. Manterrò la mia promessa; quanto a voi, pregate, siate perseveranti nella preghiera (DV2, 16; CP 23– 24).

MERCOLEDÌ 28 OTTOBRE: Eri tu, ieri, sul Krizevac, per circa mezz'ora? – Sì, non mi avete vista? (DV2, 17; CP 25). Diverse centinaia di persone, sul luogo della prima apparizione, vedono un fuoco che brucia senza consumare niente. La sera, la Vergine dice ai veggenti: – Il fuoco visto dai fedeli era di carattere soprannaturale. È uno dei segni premonitori del grande segno (CP 25).

GIOVEDÌ 29 OTTOBRE: Voi, angeli miei, state in guardia. Ci sono molte notizie false che vengono diffuse. Sicuramente mostrerò la mia misericordia. Abbiate ancora un po' di pazienza. Pregate! (DV2, 17).

VENERDÌ 30 OTTOBRE: Sia lodato Gesù! Jakov e Vicka: – Che c'è nella busta chiusa che ci hanno fatto vedere in municipio? Era stato detto loro che avrebbero creduto alle apparizioni se fossero riusciti a leggere ciò che c'era nella busta sigillata. – Non rispondete niente. Vi stanno giocando un brutto tiro. Sono già state diffuse tante notizie false. Diffidate. Continuate a pregare e a soffrire! Io manifesterò la forza della carità (CP 25– 26; DV2, 18). La messa di Natale si deve celebrare la sera o a mezzanotte? – Sia celebrata a mezzanotte (CP 25). Ai veggenti: – Pregate! Andate nella pace di Dio (DV2, 17). A Ivanka: – Prega di più. Gli altri pregano e soffrono più di te. Ai veggenti: – Dite ai giovani di non lasciarsi distrarre dalla vera via. Restino fedeli alla loro religione (CP 26).

SABATO 31 OTTOBRE - Due versioni:
1. Diario di Vicka: DV2, 17.
Mirjana arriva da Sarajevo, dove studia in una scuola professionale, dove ha avuto apparizioni quotidiane. Vicka racconta: La Gospa la consigliava come una madre attenta. Le ha detto per due volte chi deve diffidare, quali persone evitare, come comportarsi con coloro che le fanno dei rimproveri e insultano Dio. Le ha anche detto di troncare ogni relazione con una ragazza che voleva drogarla [...] di non lamentarsi con nessuno, di rispondere a tono quando è utile o di tacere e non dar retta quando è meglio. Le aveva anche detto che fra Jozo non avrebbe avuto più di 4 anni di prigione. Era contenta perché eravamo tutti e cinque insieme. Alla domanda di Dane Ljolje, la Gospa ha detto: – Circolano molte chiacchiere e informazioni menzognere. Poi ci ha mostrato una parte del paradiso: bellezza indicibile, molte persone, soprattutto bambini. Abbiamo avuto paura. La beata Vergine ci ha detto di non aver paura: – Tutti coloro che sono fedeli a Dio avranno questo (DV2, 17).

2. Cronaca parrocchiale:
Tomislav Vlasic riassume così le conversazioni con Mirjana: La beata Vergine mi consiglia come una mamma attenta e buona. Mi mostra a cosa devo fare attenzione: quali persone evitare, come fare con quelli che mi provocano e offendono Dio. La beata Vergine le ha consigliato di interrompere ogni rapporto con una ragazza che aveva intenzione di drogarla. Poi l'ha messa in guardia contro altri pericoli. Le ha detto di non discutere con nessuno e di rispondere con calma. E quando vede che non serve a niente rispondere, di tacere e di proseguire per la sua strada. Spesso l'ha invitata alla preghiera e alla perseveranza [...]. Le ha anche detto che fra Jozo non avrà più di 4 anni di prigione [...]. La santa Vergine si è mostrata molto felice di vedere i 5 veggenti di nuovo riuniti. Alla domanda ripetuta da Dane Ljolje, la santa Vergine ha risposto: – Ce ne sono già abbastanza di chiacchiere e di informazioni menzognere. Ha chiesto ai veggenti di non frequentare persone del genere. Poi la Gospa ha mostrato ai giovani una parte del paradiso, una bellezza indicibile, molte persone, soprattutto bambini. All'inizio i giovani si sono mostrati spaventati e sorpresi. La Gospa ha detto loro di non aver paura: – Sarà così per coloro che sono fedeli a Dio. Ivika (Ivanka) ha visto sua madre insieme a un'altra persona di sua conoscenza (CP 26– 27).

OTTOBRE: Sul conflitto tra i francescani e il vescovo di Mostar, in Erzegovina: – Si risolverà. Ci vuole pazienza e preghiera. In risposta a una domanda fatta dai veggenti: Che ne sarà della Polonia? – Si preparano gravi conflitti, ma alla fine i giusti trionferanno. A proposito della Russia dice: – È il popolo dove Dio sarà maggiormente glorificato. L'Occidente ha incrementato il progresso, ma senza Dio, come se fossero loro i creatori (K 60).

DOMENICA 1 NOVEMBRE: Siate perseveranti. Pregate. Molte persone hanno cominciato a convertirsi (CP 27; DV2, 18).

INIZI NOVEMBRE: La Vergine appare con un'immagine di Giovanni Paolo II in mano. Abbraccia l'immagine: – Egli è nostro padre e il padre di tutti. Bisogna pregare per lui (Bu 151).

LUNEDÌ 2 NOVEMBRE: Perché ieri l'altro ci hai mostrato il paradiso? – L'ho fatto perché vedeste la felicità che aspetta coloro che Dio ama.  Appare loro Gesù coronato di spine e con ferite su tutto il corpo. I giovani si spaventano. – Non abbiate paura. È mio Figlio. Vedete come è stato martirizzato. Nonostante tutto era nella gioia e ha sopportato tutto questo con pazienza. Gesù dice loro: – Guardatemi come sono stato ferito e martirizzato. Tuttavia ho riportato vittoria. Anche voi, angeli miei, siate perseveranti nella vostra fede e pregate per vincere (CP 28; DV2, 18).

MARTEDÌ 3 NOVEMBRE: La Vergine intona il canto: 'Vieni, vieni a noi Signore' e noi continuiamo con lei. – Io sono spesso a Krizevac, sotto la croce, per pregare. Ora prego mio Figlio di perdonare al mondo i suoi peccati. Il mondo ha cominciato a convertirsi. Sorride e poi parte (CP 28; DV2, 18).

VENERDÌ 6 NOVEMBRE:  Dopo 20 minuti la Gospa scompare e davanti a noi appare l'inferno. Poi, essa ci dice: – Non abbiate paura. Vi ho fatto vedere l'inferno, perché conosciate la condizione di quelli che ci sono (DV2, 19).

DOMENICA 8 NOVEMBRE:  La santa Vergine bacia un'immagine del papa e dice: – È vostro padre, il padre spirituale di tutti (L2, 99). I veggenti hanno una visione di fra Jozo in prigione. La beata Vergine dice loro: – Avete visto come il nostro fra Jozo lotta per Dio? (DV2, 20).

LUNEDÌ 9 NOVEMBRE: Jakov ed io eravamo soli nel locale. Parlavamo della polizia che stava passando. È venuta la santa Vergine: – Non abbiate paura della polizia. Non provocate nessuno. Siate gentili con tutti (DV2, 20).

MARTEDÌ 10 NOVEMBRE: Non cedete. Conservate la vostra fede. Vi starò accanto in ognuno dei vostri passi (DV2, 20).

VENERDÌ 13 NOVEMBRE: Sia lodato Gesù! I veggenti: – Sempre siano lodati Gesù e Maria. Poi la beata Vergine ci ha mostrato paesaggi meravigliosi [...] dove passeggiava il bambino Gesù. Non potevamo riconoscerlo. Essa ha detto: – È Gesù. Al mio arrivo e quando parto, cantate sempre il canto: 'Vieni, vieni a noi Signore'. Poi ci ha benedetto (DV2, 21; CP 29).

DOMENICA 15 NOVEMBRE: Eravamo in camera di fra Jozo. La Gospa non è venuta. Ci è apparsa in chiesa, dopo la recita di 7 Pater, Ave e Gloria. Le abbiamo chiesto perché non era apparsa. Essa ha risposto che non sarebbe apparsa in quel locale, perché ci avevano installato qualcosa. – Il mondo sta ricevendo grandi favori da parte mia e da parte di mio Figlio. Il mondo deve avere una ferma fiducia (CP 29; DV2, 22).

LUNEDÌ 16 NOVEMBRE: Il diavolo cerca di vincervi. Non lo permettete. Conservate la fede, digiunate e pregate. Sarò con voi in ogni vostro passo (CP 31). A Jakov e Vicka: – Perseverate con fiducia nella preghiera e nella fede (DV2, 22).

DOMENICA 22 NOVEMBRE: Abbiamo chiesto alla santa Vergine che significano la croce, il cuore e il sole visti durante l'apparizione. – Sono i simboli della salvezza: la croce è il segno della misericordia, lo stesso il cuore. Il sole è la fonte della luce che ci illuminerà (DV2, 24; C/29.XI. DV2, 19; CP 33). Una figura luminosa si sostituisce di nuovo alla croce di Krizevac. I veggenti chiedono alla Vergine se sia lei. – Perché me lo chiedete angeli miei? Non mi avete dunque vista? (L2, 101). – Il mondo deve trovare la salvezza finché c'è tempo. Preghi con fervore. Abbia lo spirito di fede (CP 33).

LUNEDÌ 23 NOVEMBRE: La Gospa era tutta vestita d'oro. Attorno al velo e sul vestito tutto brillava e scintillava. È indescrivibile. Era molto, molto bella. – Il popolo ha cominciato a convertirsi. Mantenete una fede solida. Ho bisogno delle vostre preghiere. Addio, angeli miei (DV2, 25; CP 33).

GIOVEDÌ 26 NOVEMBRE: Questa sera, la santa Vergine era molto sorridente. Abbiamo pregato e cantato con lei. Le abbiamo posto alcune domande circa i malati: – Abbiate una fede solida, pregate e digiunate ed essi guariranno. Siate fiduciosi e rimanete nella gioia. Andate nella pace di Dio. Siate pazienti e pregate per la guarigione. Addio, angeli miei cari (CP 34; DV2, 25).

SABATO 28 NOVEMBRE: Eravamo cinque, mancando Ivan. Tra noi regnava una profonda concordia. La Vergine è venuta nel momento in cui iniziavamo il Pater. Abbiamo conversato con lei. Poi essa ha benedetto alcuni oggetti. Ci guardava con dolcezza e ha detto: – Ah, com'è bello vedervi tutti insieme! Andate nella pace di Dio, angeli miei, addio (DV2, 26).

DOMENICA 29 NOVEMBRE: Bisogna che il mondo si salvi finché c'è ancora tempo, preghi ferma mente e abbia lo spirito di fede (CP 34).