Image Cross Fader Redux /* BOX POP UP INIZIO */ /* BOX POP UP FINE */
Oranti di strada
Bisogna partire per un'avventura in cui chi calcola le cose non sei tu (Beato G. Alberione)
Maria Madre nostra, pozzo d'amore ove l'anima in Cristo s'immerge

In nomine Patris, et Filii, et Spiritus Sancti. Amen.
Orate fratres Deum pro Pontificem Maximo Francisco,
pro exaltatione Sanctae Ecclesiae ac haeresum extirpatione,
pro nationum concordia,
pro principibus christianis,
pro tranquilitate populorum,
ut omnes una aeternis gaudiis tandem perfruamur.
Custodi nos Domine ut pupilam oculi sub umbra alarum tuarum protege nos.
Gloria Patri, et Filio, et Spiritui Sancto. Sicut erat in principio, et nunc, et semper, et in saecula saeculorum. Amen.
Una frase del Vangelo per te:

Vigilate e pregate per non cadere in tentazione

Il demonio ti spinge al peccato mediante la tentazione soltanto quando trova le tue convinzioni e mentalità che non corrispondono a quelle del Vangelo; facilmente ti porta a fare delle riflessioni che mettono in dubbio non soltanto la fede, ma anche la stessa esistenza di Dio. Un altro punto debole dove per te è facile cadere nella tentazione è l’amore o l’attaccamento a cose e persone che diventano per te occasione e stimolo a peccare. Infine la curiosità diventa un’arma micidiale nelle mani di satana. Ti porta a giudicare sempre gli altri, a pensare e parlare male, a interessarti di cose che ti riguardano, e soprattutto a perdere molto tempo a chiacchierare.
La Sacra Scrittura dice: il molto parlare non è mai senza peccato; c’è poi la curiosità morbosa di vedere cose, persone, avvenimenti, spettacoli ecc che ti inseriscono nel cuore immagini, desideri e convinzioni riguardo a una vita materialista e senza Dio, che turbano la tua sensibilità con l’esempio della loro vita. Quando noi abbiamo immagazzinato nella nostra fantasia questa robaccia, occorre molto tempo, molta preghiera e molti sacrifici nelle opere di bene per liberarci dal loro influsso. Il demonio è capace di risvegliare nella tua fantasia immagini ed espressioni che tu hai visto o sentito molti anni fa, tutto questo lo dico in riferimento alle parole del Signore: vigilate e pregate per non cadere in tentazione.
Una persona anziana, sposata, con figli grandi, molto religiosa mi disse che quando era giovane ha fissato lo sguardo su una persona che non era vestita. Per tutta la vita quell’immagine l’ha tormentata e molto frequentemente commetteva il peccato impuro, per tutta la vita, era molto triste e si sentiva umiliata da questa schiavitù.
Il demonio risveglia sempre passioni vecchie e nuove ogni volta che noi diventiamo superficiali nella vita cristiana e negli impegni presi con la Legge di Dio.
Gesù può aiutare soltanto coloro che camminano stabilmente sulla via della conversione. La fede e la fedeltà agli impegni della vita cristiana consente alla Madonna di intervenire e liberarci dai legami che noi stessi ci siamo dati.
Un giorno un tale chiese a Padre Pio: come fate a cacciare i demoni? La risposta: io non caccio nessun demonio, nessuno li può cacciare, neanche la Madonna, soltanto Gesù può fare questo. E Gesù lo fa volentieri mediante la sua Mamma quando vede che tu veramente vuoi essere salvato.
La fedeltà che Lui vuole da te è quella che ti suggerisce San Pietro: resistetegli saldi nella fede e il demonio fuggirà da voi; la fede nella parola di Dio ti dice quello che devi fare per amare il Signore e il prossimo.
San Paolo dice: nella mia debolezza faccio l’esperienza della forza di Dio.
Io penso che a lui era successo qualcosa simile a quella persona di cui ho parlato prima, ha saputo resistere e Dio non gli ha tolto la tentazione, ma l’ha messa sotto il controllo della sua volontà.
È proprio vero quello che il Signore disse agli Apostoli: senza di me non potete fare nulla, io aggiungo: con Lui possiamo fare quello che senza di Lui è impossibile.

(Don Vincenzo Carone, catechesi XX)

Nessun commento:

Posta un commento