Image Cross Fader Redux /* BOX POP UP INIZIO */ /* BOX POP UP FINE */
Oranti di strada
Bisogna partire per un'avventura in cui chi calcola le cose non sei tu (Beato G. Alberione)
Maria Madre nostra, pozzo d'amore ove l'anima in Cristo s'immerge

In nomine Patris, et Filii, et Spiritus Sancti. Amen.
Orate fratres Deum pro Pontificem Maximo Francisco,
pro exaltatione Sanctae Ecclesiae ac haeresum extirpatione,
pro nationum concordia,
pro principibus christianis,
pro tranquilitate populorum,
ut omnes una aeternis gaudiis tandem perfruamur.
Custodi nos Domine ut pupilam oculi sub umbra alarum tuarum protege nos.
Gloria Patri, et Filio, et Spiritui Sancto. Sicut erat in principio, et nunc, et semper, et in saecula saeculorum. Amen.
Una frase del Vangelo per te:

satana aspetta il momento opportuno per tornare da te

Dio ha dato al demonio il nome di serpente, Gesù gli ha dato il nome di principe di questo mondo e di padre della menzogna; satana non può terrorizzare nessuno, all´infuori di quelli che entrano in intimità con lui mediante pratiche esoteriche o mediante l´amore al peccato; può invece parlare nei nostri pensieri, attivare la nostra fantasia e mettere in agitazione i nostri sensi. Quella che noi chiamiamo lotta contro satana e contro le tentazioni non è altro che un atto di ubbidienza alla Legge e alla volontà di Dio. Questa decisione della volontà ti dona l´assistenza di Dio il quale non permette che la forza di persuasione da parte di satana superi i limiti della tua intelligenza e volontà. La Sacra Scrittura dice a coloro che amano Cristo: Dio non permette mai che voi veniate tentati al di sopra delle vostre forze.
La resistenza al maligno non è altro che una opposizione stabile alle insinuazioni che vengono dalla tentazione.
Faccio un esempio: il medico ti ha detto di non mangiare un determinato cibo che ti pace moltissimo, la tua resistenza alla tentazione non è altro che un atteggiamento di rifiuto che tu prendi nei confronti di quel cibo, non c´è nessuna lotta contro la tentazione, forse all´inizio ma non sempre, c´è invece un atteggiamento stabile di rifiuto che pian piano diventa una tua abitudine, tu dici no e non ci pensi più. Perché di no senza manco pensarci? Perché ami la tua salute.
Nella tentazioni dici di no senza manco pensarci se ami veramente Gesù.
Nella lotta contro le tentazioni satana prova la presenza della forza di Dio, che lo umilia mediante una creatura più debole di lui.
L´umiliazione della sconfitta e la costante presenza della forza di Dio costringe satana a desistere; satana si allontana da te per tornare con un altro progetto che cerca di attuare con l´aiuto di altri spiriti, questo lo dice il Vangelo.
Gesù ha detto: vigilate e pregate per non cadere in tentazione.
La preghiera ti tiene intimamente unito a Dio e la vigilanza ti fa essere prudente a non prendere nessun contatto con tutto ciò che può essere il motivo di una nuova tentazione. Se trascuri la preghiera e ti lasci vincere dalla curiosità di vedere o conoscere cose o persone che ti presentano le loro azioni peccaminose, Dio non può più aiutarti e tu cadi facilmente nel peccato dicendo a te stesso, "non volevo ma era più forte di me". satana aspetta il momento opportuno per tornare da te, il momento opportuno è la tua distrazione dello sguardo di Dio, dai mezzi di santificazione che la Chiesa ha messo a tua disposizione su comando di Cristo.
La flessione nella preghiera è lo spazio migliore per attaccare di sorpresa e di nascosto.
Ogni volta che tu trascuri la Messa domenicale, il Rosario alla Madonna, la meditazione ecc., o frequenti ambienti e persone che certamente non ti incoraggiano ad andare avanti nella fede, satana può tornare e questa volta ti trova solo, senza l´aiuto di Dio, ti convince a peccare e cosi umilia Dio mediante la tua sconfitta, che centra Dio?
Tu sei figlio di Dio redento da Cristo.

(Don Vincenzo Carone, catechesi XXX)

Nessun commento:

Posta un commento