Image Cross Fader Redux /* BOX POP UP INIZIO */ /* BOX POP UP FINE */
Oranti di strada
Bisogna partire per un'avventura in cui chi calcola le cose non sei tu (Beato G. Alberione)
Maria Madre nostra, pozzo d'amore ove l'anima in Cristo s'immerge

In nomine Patris, et Filii, et Spiritus Sancti. Amen.
Orate fratres Deum pro Pontificem Maximo Francisco,
pro exaltatione Sanctae Ecclesiae ac haeresum extirpatione,
pro nationum concordia,
pro principibus christianis,
pro tranquilitate populorum,
ut omnes una aeternis gaudiis tandem perfruamur.
Custodi nos Domine ut pupilam oculi sub umbra alarum tuarum protege nos.
Gloria Patri, et Filio, et Spiritui Sancto. Sicut erat in principio, et nunc, et semper, et in saecula saeculorum. Amen.
Una frase del Vangelo per te:

Padre Andrea Gasparino

La preghiera e l’amore ottengono l’impossibile”. Questa frase è scritta sulla tomba di Padre Andrea Gasparino (1923 - 26 settembre 2010), sacerdote missionario e maestro dello Spirito.
Nacque a Fontanelle, frazione di Boves, nel 1923. Dopo gli studi nel seminario diocesano di Cuneo venne ordinato sacerdote nel 1947. Iniziò il suo ministero come vice parroco a Roccavione interessandosi fin dall'inizio alla situazione dei poveri e degli orfani. Il 7 ottobre del 1951 fondò una casa di accoglienza, chiamata "Città dei Ragazzi", ospitando cinque giovani rimasti senza famiglia dopo la fine del secondo conflitto mondiale. All'opera della comunità si unirono nel 1955 le sorelle consacrate. Negli anni sessanta l'attività della casa si estese a diversi paesi tra i più poveri del mondo. La prima missione venne fondata nel 1961 in Brasile, poi inAsia, in Africa, nell’Est europeo, Russia e Albania. Successivamente vennero le missioni in Corea, Madagascar, ed infine Kenya, Etiopia, Bangladesh, Hong Kong.

Padre Gasparino ha retto per più di 50 anni la scuola di preghiera per giovani nella “Città dei Ragazzi” dove generazioni di giovani hanno imparato da lui uno stile di vita, essenziale, coerente, rigoroso, impregnato di preghiera e di testimonianza. E’ fondatore del Movimento Contemplativo Missionario “P. De Foucauld”.
Le fraternità del Movimento sono piccole comunità monastiche di fratelli e di sorelle che vivono in mezzo ai poveri negli slums, fra i baraccati, nei lebbrosari, condividendo la vita dei poveri e testimoniando il primato della preghiera.
Attualmente il Movimento è diffuso in Europa (Italia, Inghilterra, Russia, Albania); In Africa (Madagascar, Kenya, Etiopia); in Asia (Bangladesh, Hong Kong) e in America Latina (Brasile). La sede di formazione del Movimento è a Cuneo, in corso Francia 129.

Dalla sua esperienza spirituale e missionaria sono nati numerosi libri (ultimo in ordine di uscita "La preghiera di semplicità", edito da Elledici) ormai largamente conosciuti e apprezzati in tutta Italia, che offrono un metodo per imparare a pregare e ad esercitare la cosiddetta “preghiera del cuore”, cioè la preghiera profonda nella quale l’uomo e Dio si incontrano e nel silenzio si amano.
Nel 1990 il riconoscimento ufficiale da parte della Santa Sede come “Movimento Contemplativo Missionario P. de Foucauld”.
Padre Gasprino morì il 26 settembre 2010.
A tutt'oggi la Comunità è composta da una decina di sacerdoti e da 120 tra fratelli e sorelle consacrati, in 35 fraternità sparse nel mondo. Ne è responsabile da alcuni anni Don Pino Isoardi.

Nessun commento:

Posta un commento