Image Cross Fader Redux /* BOX POP UP PAPA FRANCESCO INIZIO */ /* BOX POP UP PAPA FRANCESCO FINE */
Maria è pozzo d'amore ove l'anima in Cristo s'immerge

In nomine Patris, et Filii, et Spiritus Sancti. Amen.
Orate fratres Deum pro Pontificem Maximo Francisco, pro exaltatione Sanctae Ecclesiae ac haeresum extirpatione, pro nationum concordia, pro principibus christianis, pro tranquilitate populorum, ut omnes una aeternis gaudiis tandem perfruamur.
Custodi nos Domine ut pupilam oculi sub umbra alarum tuarum protege nos.
Gloria Patri, et Filio, et Spiritui Sancto. Sicut erat in principio, et nunc, et semper, et in saecula saeculorum. Amen.

Una passo del Vangelo per te

UN PASSO DEL VANGELO PER TE

Le Sette Sante Benedizioni

Invocare la benedizione di Dio è prerogativa di ogni cristiano
Qualsiasi benedizione che tu invochi o riceva, devi accompagnarla da un senso profondo di gratitudine e di adorazione verso Colui che gli dà senso e valore: Dio.
Fai quindi attenzione, giacché è la FEDE che tutto rende efficace: apri bene il tuo cuore o, piuttosto che formulare pensieri o parole vane, taci.

Gesù
"Avete inteso che fu detto: Amerai il tuo prossimo e odierai il tuo nemico. Ma io vi dico: amate i vostri nemici e pregate per quelli che vi perseguitano, affinché siate figli del Padre vostro che è nei cieli; egli fa sorgere il suo sole sui cattivi e sui buoni, e fa piovere sui giusti e sugli ingiusti. Infatti, se amate quelli che vi amano, quale ricompensa ne avete? Non fanno così anche i pubblicani? E se date il saluto soltanto ai vostri fratelli, che cosa fate di straordinario? Non fanno così anche i pagani? Voi, dunque, siate perfetti come è perfetto il Padre vostro celeste." (Matteo 5,43-48)
"Quando vi mettete a pregare, se avete qualcosa contro qualcuno, perdonate, perché anche il Padre vostro che è nei cieli perdoni a voi i vostri peccati". (Marco 11,25)

San Paolo
"Benedite quelli che vi perseguitano; benedite e non maledite. Rallegratevi con quelli che sono allegri; piangete con quelli che piangono. Abbiate fra voi un medesimo sentimento; non abbiate l’animo alle cose alte, ma lasciatevi attirare dalle umili. Non vi stimate savi da voi stessi. Non rendete ad alcuno male per male. Applicatevi alle cose che sono oneste, nel cospetto di tutti gli uomini. Se è possibile, per quanto dipende da voi, vivete in pace con tutti gli uomini. Non fate le vostre vendette, cari miei, ma cedete il posto all’ira di Dio; poiché sta scritto: "A me la vendetta; io darò la retribuzione" - dice il Signore. Anzi, se il tuo nemico ha fame, dagli da mangiare; se ha sete, dagli da bere; poiché, facendo così, tu radunerai dei carboni accesi sul suo capo. Non esser vinto dal male, ma vinci il male col bene." (Romani 12:14-21)

San Cirillo di Gerusalemme, Padre della Chiesa
"Non vergogniamoci, dunque, della Croce di Cristo ma, per un'altro mistero, se ci segniamo la fronte apertamente, i demoni verranno scacciati tremando davanti a questo Segno Regale. Facciamo, dunque, questo Segno quando mangiamo e beviamo, quando ci sediamo e riposiamo, quando ci muoviamo, parliamo e camminiamo; in una parola, facciamolo in ogni occasione (per rendere presente) Egli che fu in terra crocefisso e ora è nei cieli." (San Cirillo di Gerusalemme 315-86, Catech. IV. n. 14.)

Prima delle benedizioni si contempli umilmente la fonte della grazia: Dio. Può aiutarci ottimamente la recita lenta e meditata di queste due preghiere:
Atto di Dolore (antico)
Mio Dio, mi pento con tutto il cuore dei miei peccati, li odio e li detesto come offesa alla vostra Maestà infinita, cagione della morte del vostro divin Figliolo Gesù e mia spirituale rovina. Non voglio più commetterne in avvenire e propongo di fuggire le occasioni. Signore misericordia perdonatemi.

Preghiera per le persone avverse
Lava o Signore Gesù nel Tuo Preziosissimo Sangue i miei nemici e invia su di essi continuamente la Tua Santa Benedizione e la benedizione di Maria Immacolata unite a quelle di tutti gli angeli e di tutti i Santi. Anche io mi unisco a queste benedizioni e benedico me e loro.
 Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

LE SETTE SANTE BENEDIZIONI possono essere invocate sia su di noi che su altri. Si fa un Segno di Croce per ogni benedizione.
  • Mi benedica
    la potenza del Padre Celeste, la sapienza del Figlio divino, l’amore dello Spirito Santo. Amen.

  • Mi benedica Gesù Crocifisso, per mezzo del suo preziosissimo Sangue.
    Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

  • Mi benedica Gesù dal tabernacolo, per mezzo dell’amore del suo Cuore divino.
    Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

  • Mi benedica Maria dal Cielo, Madre celeste e Regina e riempia la mia anima di un più grande amore a Gesù.
    Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

  • Mi benedica il mio Angelo Custode, e tutti i Santi Angeli vengano in mio aiuto per respingere gli attacchi degli spiriti maligni.
    Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

  • Mi benedicano i miei Santi patroni, il mio Santo patrono di battesimo e tutti i Santi del Cielo.
    Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

  • Mi benedicano le anime del Purgatorio e quelle dei miei defunti. Che siano i miei intercessori presso il Trono di Dio affinché io possa raggiungere la Patria eterna.
    Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Discenda su di me la benedizione della Santa Madre Chiesa, del nostro Santo Padre Francesco, la benedizione del nostro Vescovo ……, la benedizione di tutti i Vescovi e Sacerdoti del Signore e questa benedizione, così come viene diffusa da ogni Santo Sacrificio dell’Altare, discenda su di me tutti i giorni, mi preservi da ogni male e mi dia la grazia della perseveranza e di una santa morte. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.


C'è da notare che queste benedizioni, così diffuse nel web, ove sono state reperite, risultano essere otto e non sette, siccome anche l'ultimo paragrafo è una benedizione. Saremmo grati se poteste segnalarci con sufficiente attendibilità l'autore (Padre Pio...?) e perché si dicano sette se in realtà sono otto.

Nessun commento:

Posta un commento