Image Cross Fader Redux /* BOX POP UP PAPA FRANCESCO INIZIO */ /* BOX POP UP PAPA FRANCESCO FINE */
Maria è pozzo d'amore ove l'anima in Cristo s'immerge

In nomine Patris, et Filii, et Spiritus Sancti. Amen.
Orate fratres Deum pro Pontificem Maximo Francisco, pro exaltatione Sanctae Ecclesiae ac haeresum extirpatione, pro nationum concordia, pro principibus christianis, pro tranquilitate populorum, ut omnes una aeternis gaudiis tandem perfruamur.
Custodi nos Domine ut pupilam oculi sub umbra alarum tuarum protege nos.
Gloria Patri, et Filio, et Spiritui Sancto. Sicut erat in principio, et nunc, et semper, et in saecula saeculorum. Amen.

Una passo del Vangelo per te

UN PASSO DEL VANGELO PER TE

Dio dipende dalla volontà degli uomini?

La Sacra Scrittura dice che il Signore chiede all'uomo e alla donna di mettere il proprio corpo a sua disposizione come culto spirituale gradito a Dio per continuare il mistero della Creazione.
A coloro che si consacrano a Lui nella Chiesa chiede di mettere se stessi a sua disposizione perché a tutti gli uomini giunga il messaggio di salvezza; costoro aiutano Cristo a fondare il Regno di Dio nella storia dell’umanità, collaborano alla Nuova Creazione.
Su questo punto faccio una riflessione che mi ha lasciato non poco sconcertato: Dio si presenta a una donna e le dice: voglio creare un bambino, quel progetto prevede lo svolgimento di una vita che poi continuerà nell’eternità, ma se quella donna dice: il corpo è mio e faccio quello che voglio e prende il contraccettivo, Dio quel bambino non lo crea mai più, se poi la donna vuole abortire Dio lascia che lo uccida.
Una cosa simile avviene con i consacrati di ambo i sessi, Dio lega a ciascuno di loro la salvezza di un certo numero di anime, essi devono dare un contributo determinante di preghiera, di sacrificio e di azione.
La Madonna dice sempre di pregare e fare penitenza per la conversione dei peccatori, questo significa che se viene a mancare la nostra preghiera vengono a mancare delle grazie straordinarie che danno una spinta particolare alla loro volontà.
Lo stesso problema io vedo presso i sacerdoti, se il tuo parroco non celebra la Messa, tu non ricevi l’Eucarestia.
Dicevo che sono sconcertato dal fatto che "Dio dipende dalla volontà degli uomini".
Siamo tutti legati dal vincolo misterioso della famiglia dei figli di Dio per cui il bene che fa uno di noi lo ricevono tutti e cosi si dica del male: se un figlio o una figlia commette un’azione malvagia tutta la famiglia ne viene coinvolta, se ha un successo nella vita tutta la famiglia usufruisce di quell’onore.
È proprio vero che siamo figli a immagine e somiglianza di Dio.
Questo è il motivo per cui il Figlio di Dio è venuto dal Cielo per cercare e salvare i suoi fratelli e le sue sorelle, ma come dicevo prima accetta e rispetta le decisioni della nostra libertà.
Sono convinto che Dio non manda nessuno all’inferno, chi non vuole amare Dio non vuole andare in Cielo; la prima regina d’Inghilterra fece questa preghiera: “Dammi 40 anni di Regno e io rinunzio al tuo Paradiso”. Ha regnato per 42 anni.
Chi ha deciso di non amare Dio non ha la forza né la volontà di avvicinarsi a Lui, se poi si pente e cambia vita Dio lo accoglie con l’amore del Padre che abbraccia il Figlio che era perduto. “Se il Giusto dopo anni di opere buone volge il suo animo al peccato, tutto il bene che ha fatto non gli serve per salvarlo”, una volta che ha rifiutato Dio, l’amore verso di Lui che ha avuto in precedenza viene annullato; questo appartiene alla logica della natura umana: un uomo ama la sua sposa con cuore sincero e fedele per molti anni, un giorno, un giorno solo che va con un’altra donna cancella tutto l’amore precedentemente dimostrato. Con Dio invece le cose vanno diversamente: “se il peccatore si pente della vita malvagia e inizia un cammino di conversione, tutto il male che ha fatto viene cancellato”, perché Cristo ha espiato quei peccati sulla Croce. Quell’uomo infedele che si pente viene perdonato da Dio, ma la ferita nel cuore della sua sposa sanguinerà per tutta la vita anche quando lei perdona per amore di Dio.

(Don Vincenzo Carone, catechesi IV)

Nessun commento:

Posta un commento