Image Cross Fader Redux /* BOX POP UP INIZIO */ /* BOX POP UP FINE */
Oranti di strada
Bisogna partire per un'avventura in cui chi calcola le cose non sei tu (G. Alberione)
Maria Madre nostra, è il pozzo d'amore ove l'anima in Cristo s'immerge

In nomine Patris, et Filii, et Spiritus Sancti. Amen.
Orate fratres Deum pro Pontificem Maximo Francisco,
pro exaltatione Sanctae Ecclesiae ac haeresum extirpatione,
pro nationum concordia,
pro principibus christianis,
pro tranquilitate populorum,
ut omnes una aeternis gaudiis tandem perfruamur.
Custodi nos Domine ut pupilam oculi sub umbra alarum tuarum protege nos.
Gloria Patri, et Filio, et Spiritui Sancto. Sicut erat in principio, et nunc, et semper, et in saecula saeculorum. Amen.
Una frase del Vangelo per te:

Novena all'Immacolata della Medaglia Miracolosa

Beata Vergine della Medaglia Miracolosa (27 novembre)
La Medaglia miracolosa è la Medaglia di Maria per eccellenza, proprio perché da Lei voluta e descritta a S. Caterina Labouré il 27 novembre del 1830, con questa grande promessa: "Le persone che la porteranno riceveranno grandi grazie".
Facciamo dunque tesoro di questo dono del Cielo, mettiamola al collo come segno di appartenenza alla S.S. Vergine e diffondiamola!
La Madonna di Medjugorje parlò della "Medaglia Miracolosa" nell'apparizione del 27 novembre 1989 alla veggente Marija, presso la Croce blu: "Desidero che in questi giorni preghiate in modo particolare per la salvezza delle anime. Oggi è il giorno della Medaglia Miracolosa e desidero che preghiate in particolare per la salvezza di tutti coloro che portano la Medaglia. Desidero che la diffondiate e la portiate perché si salvi un gran numero di anime, ma in particolare desidero che preghiate".
La Medaglia Miracolosa, come le altre medaglie della Vergine e altri oggetti di culto, esige dai fedeli una adesione umile e tenace al messaggio cristiano, una preghiera perseverante e fiduciosa, una coerente condotta di vita.
La Novena alla S. Vergine della Medaglia si recita dal 18 al 26 novembre (e in qualsiasi altro momento, periodo, necessità, o desiderio spirituale), segue la Supplica alla S. Vergine della Medaglia, che si recita alle 17:00 del 27 Novembre, che è l'ora e il giorno dell'apparizione della Madonna in rue De Bac (ma si può recitare alle 17:00 di ogni 27 del mese e in ogni urgente necessità per chiedere una grazia). Vi proponiamo la versione della Novena che ci pare più bella e completa (ne esistono più versioni).

Novena all'Immacolata della Medaglia Miracolosa
O Vergine Immacolata, sii benedetta per aver voluto scegliere un'umile figlia di San Vincenzo per manifestare la tua sollecitudine materna verso gli uomini. 
O nostra Avvocata pietosa che nella prima apparizione a santa Caterina Labourè ti degnasti dimostrarti piangente sulle miserie dei tuoi figli e sulle calamità che stavano per colpirli, specialmente sulla persecuzione che stava per scatenarsi contro il clero e le comunità religiose, e che promettesti la tua particolare protezione ai tuoi devoti, rivolgi di nuovo i tuoi occhi misericordiosi sul tuo popolo, tormentato dalle stesse miserie, minacciato dalle stesse calamità ed abbi pietà di noi. difendi e santifica il clero, proteggi la Chiesa, esalta il suo augusto Capo e fa' che per mezzo della tua Medaglia tanti tuoi figli erranti si convertano e si salvino. 
Ave Maria... 
"O Maria concepita senza peccato, prega per noi che ricorriamo a Te!"

O Vergine Immacolata, nostra potente Regina, Ti mostrasti alla tua serva con le mani piene di anelli splendenti che ricoprivano la terra con i loro raggi, simbolo delle grazie che spargesti sui tuoi devoti, e aggiungesti anche con dolore che gli anelli che non mandavano luce indicavano le grazie che Tu vorresti concedere, ma che noi non ti domandiamo. O Madre di Misericordia, non guardare alla nostra indegnità, ma, per l'amore che ci porti, fai splendere su di noi la tua potenza in tutto il suo splendore e concedi tutte quelle grazie che la tua bontà tiene in serbo per chi Te le domanda con fiducia. 
Ave Maria... 
"O Maria concepita senza peccato, prega per noi che ricorriamo a Te!"

O Vergine Immacolata, nostro sicuro rifugio, sii esternamente esaltata, perché, dandoci la tua Medaglia come potente scudo contro i nostri nemici spirituali e sicuro scampo contro ogni pericolo del corpo, ci hai insegnato la supplica che Ti dobbiamo presentare per muovere il tuo cuore a pietà. Ebbene, o Madre, ecco che noi prostrati ai tuoi piedi Ti invochiamo con la giaculatoria che ci hai portata dal cielo e, ricordandoti il glorioso privilegio della tua Immacolata concezione, Ti domandiamo in virtù di esso le grazie di cui abbiamo bisogno. 
Ave Maria... 
"O Maria concepita senza peccato, prega per noi che ricorriamo a Te!"

O Vergine Immacolata, Consolatrice dei tribolati, sii in eterno benedetta perché hai voluto fare della tua Medaglia lo strumento delle tue più stupende misericordie in favore di tutti gli infelici, convertendo con essa i peccatori, guarendo gli ammalati, consolando ogni sorta di miserie. 
Non permettere, o Madre pietosa, che si smentisca il nome che il popolo riconoscente volle dare alla tua Medaglia, ma versa anche su di noi e sulle persone che Ti raccomandiamo le tue grazie e i tuoi prodigi, facendo sì che la tua Medaglia sia anche per noi veramente Miracolosa. 
Ave Maria... 
"O Maria concepita senza peccato, prega per noi che ricorriamo a Te!"

O Vergine Immacolata, Tu hai voluto essere rappresentata nell'atteggiamento trionfale di schiacciare il capo al serpente infernale e ci additasti nella devozione alla tua Medaglia il segreto della vittoria, ebbene, o Maria, invitta debellatrice dell'inferno, volgi lo sguardo su di noi che per non essere vittime del nostro e tuo nemico, ci siamo rifugiati sotto la tua protezione, ci siamo iscritti alla tua milizia. 
Fa' che la tua Medaglia sia per noi scudo sicuro e arma potente, affinché dopo aver anche noi vinto il demonio, possiamo in eterno esaltare la tua Immacolata concezione. 
Ave Maria... 
"O Maria concepita senza peccato, prega per noi che ricorriamo a Te!"


Supplica alla Vergine della Medaglia Miracolosa
O Vergine Immacolata, noi sappiamo che sempre ed ovunque sei disposta ad esaudire le preghiere dei tuoi figli esuli in questa valle di pianto, ma sappiamo pure che vi sono giorni ed ore in cui ti compiaci di spargere più abbondantemente i tesori delle tue grazie. Ebbene, o Maria, eccoci qui prostrati davanti a te, proprio in quello stesso giorno ed ora benedetta, da te prescelta per la manifestazione della tua Medaglia.
Noi veniamo a te, ripieni di immensa gratitudine ed illimitata fiducia, in quest'ora a te sì cara, per ringraziarti del gran dono che ci hai fatto dandoci la tua immagine, affinché fosse per noi attestato d'affetto e pegno di protezione. Noi dunque ti promettiamo che, secondo il tuo desiderio, la santa Medaglia sarà il segno della tua presenza presso di noi, sarà il nostro libro su cui impareremo a conoscere, seguendo il tuo consiglio, quanto ci hai amato e ciò che noi dobbiamo fare, perché non siano inutili tanti sacrifici tuoi e del tuo Divin Figlio.
Sì, il tuo Cuore trafitto, rappresentato sulla Medaglia, poggerà sempre sul nostro e lo farà palpitare all'unisono col tuo. Lo accenderà d'amore per Gesù e lo fortificherà per portare ogni giorno la propria croce dietro a Lui. Questa è l'ora tua, o Maria, l'ora della tua bontà inesauribile, della tua misericordia trionfante, l'ora in cui facesti sgorgare per mezzo della tua Medaglia quel torrente di grazie e di prodigi che inondò la terra.
Fai, o Madre, che quest'ora, che ti ricorda la dolce commozione del tuo Cuore, la quale ti spinse a venirci a visitare e a portarci il rimedio di tanti mali, fai che quest'ora sia anche l'ora nostra: l'ora della nostra sincera conversione, e l'ora del pieno esaudimento dei nostri voti. Tu che hai promesso proprio in quest'ora fortunata, che grandi sarebbero state le grazie per chi le avesse domandate con fiducia: volgi benigna i tuoi sguardi alle nostre suppliche. Noi confessiamo di non meritare le tue grazie, ma a chi ricorreremo, o Maria, se non a te, che sei la Madre nostra, nelle cui mani Dio ha posto tutte le sue grazie? Abbi dunque pietà di noi. Te lo domandiamo per la tua Immacolata Concezione e per l'amore che ti spinse a darci la tua preziosa Medaglia.
O Consolatrice degli afflitti, che già ti inteneristi sulle nostre miserie, guarda ai mali da cui siamo oppressi. Fa' che la tua Medaglia sparga su di noi e su tutti i nostri cari i tuoi raggi benefici: guarisca i nostri ammalati, dia la pace alle nostre famiglie, ci scampi da ogni pericolo. Porti la tua Medaglia conforto a chi soffre, consolazione a chi piange, luce e forza a tutti.
Ma specialmente permetti, o Maria, che in quest'ora solenne ti domandiamo la conversione dei peccatori, particolarmente di quelli, che sono a noi più cari. Ricordati che anch'essi sono tuoi figli, che per essi hai sofferto, pregato e pianto. Salvali, o Rifugio dei peccatori, affinché dopo di averti tutti amata, invocata e servita sulla terra, possiamo venirti a ringraziare e lodare eternamente in Cielo. Cosi sia.
Salve Regina...
"O Maria, concepita senza peccato, prega per noi che ricorriamo a Te!" (tre volte)


Triduo di ringraziamento alla Vergine della Medaglia (Si recita nei tre giorni precedenti o successivi la Festa della Madonna della Medaglia Miracolosa) 
O gloriosissima Vergine Immacolata Maria, eccoci pieni di riconoscenza innanzi alla tua venerata Immagine, ad attestarti la nostra gratitudine per la grazia che ci hai ottenuto.
Nell'innalzare al tuo trono le nostre Suppliche, più volte, o cara Madre, ti abbiamo detto che la tua Misericordia non è mai invocata invano; che la tua Medaglia Miracolosa ci era una dolce caparra della grazia che aspettavamo da te; ed ora, o pietosissima Madre, ci è caro proclamare al mondo intero, a gloria tua, che nessuno mai ricorrendo a Te è rimasto inascoltato, che chi vive sotto la protezione e la difesa della Medaglia Miracolosa, si è assicurata la sorgente di tutte le grazie celesti.
O Madre dolcissima, continuaci, ti preghiamo, la tua protezione mediante la Medaglia Miracolosa, che non abbandoneremo mai più; e fa che la grazia che ci hai fatto, torni a gloria di Dio, a gloria tua e a vantaggio delle anime nostre.
Ma in contraccambio di tanta bontà, che cosa ti daremo noi, o Maria?
Ti daremo ciò, che tu soprattutto brami da noi: i nostri cuori.
Sì, o Santissima Madre di Dio e Madre nostra, ti ameremo con tutto il cuore: e, in pegno di questo amore filiale, ti promettiamo, che saremo sempre devoti della tua Medaglia, portandola sempre con noi, affinché tutti ci riconoscano per tuoi figli, tuoi protetti: né mai ci stancheremo di propagare le glorie della Medaglia Miracolosa e di adoperarci perché da tutti sia conosciuto e amato questo benedetto pegno del tuo amore materno. Amen!
Ave Maria... (tre volte)

Nessun commento:

Posta un commento