Image Cross Fader Redux /* BOX POP UP PAPA FRANCESCO INIZIO */ /* BOX POP UP PAPA FRANCESCO FINE */
Maria è pozzo d'amore ove l'anima in Cristo s'immerge

In nomine Patris, et Filii, et Spiritus Sancti. Amen.
Orate fratres Deum pro Pontificem Maximo Francisco, pro exaltatione Sanctae Ecclesiae ac haeresum extirpatione, pro nationum concordia, pro principibus christianis, pro tranquilitate populorum, ut omnes una aeternis gaudiis tandem perfruamur.
Custodi nos Domine ut pupilam oculi sub umbra alarum tuarum protege nos.
Gloria Patri, et Filio, et Spiritui Sancto. Sicut erat in principio, et nunc, et semper, et in saecula saeculorum. Amen.

Una passo del Vangelo per te

UN PASSO DEL VANGELO PER TE

L'orazione adorante unisce ai cori del Cielo

"La preghiera meditata, lenta, è primizia che suggo da mammella divina. L'adorazione mi coglie mentre mi svuoto. E la Presenza mi avvolge, mi prende, mi fa parte di Lei. Prego, amo. L'appagamento è una pace spossante, tanto è il Padre, tanto è il Figlio, tanto è lo Spirito Santo.
La preghiera non è voce, giacché è in Dio, da Lui viene e a Lui torna, e mi porta con sé."

La preghiera è fucina di cuori nella fornace ardente dello Spirito Santo, è gorgoglio di fonte di grazia che sgorga nel racconto di un libro iniziato col battesimo.
Ma ricordiamo sempre: "Quando vi mettete a pregare, se avete qualcosa contro qualcuno, perdonate, perché anche il Padre vostro che è nei cieli perdoni a voi i vostri peccati". (Mc 11,25)
Medjugorje, messaggio del 1° marzo 1986 lasciato al gruppo di preghiera: "All'inizio della preghiera (e della Messa) bisogna essere già preparati: se ci sono dei peccati bisogna riconoscerli per estirparli, altrimenti non si può entrare nella preghiera. Ugualmente, se si hanno preoccupazioni, bisogna affidarle a Dio. Durante la preghiera non dovete sentire il peso dei vostri peccati e delle vostre preoccupazioni. Durante la preghiera i peccati e le preoccupazioni dovete lasciarveli alle spalle". Ciò vale ancor più per la S. Messa, che sta senza pari sopra ogni preghiera.

Nella preghiera - autentico colloquio d'amore tra Dio e i suoi figli - c'è ben poca farina del nostro sacco, è essenzialmente un desiderio e dono del Padre che noi accogliamo e restituiamo. Qualsiasi preghiera che sale dal cuore è una dichiarazione d'amore immenso(!) e un esercizio di santità. Si ama per l'azione dello Spirito Santo, che induce alla perfezione d'amore durante la preghiera. Il modo è quello lasciar scendere la preghiera nel nostro intimo. Chi non avesse ancora provato questa delizia, si ritiri in un luogo isolato e provi indisturbato a sussurrare, lentamente, una sola preghiera, assai lentamente, non cinquanta, né dieci, ma - una - qualsiasi - semplice - preghiera. Si mediti il significato d'ogni frase, d'ogni parola, e la Grazia vi prenderà.
Per esempio con l'Ave Maria:
"Ave Maria" (Ecco, la dolce Madre di Dio è in ascolto... è qui con me, si compiace che le parli... la Madre di Dio mi sta ascoltando. E' la Madre di Dio, eppure mi intrattiene con questa confidenza... Ave Maria, Ave Maria, Ave Maria...), "piena di grazia" (Come sei pura e semplice e bella... per godere di tutta l'attenzione di Dio. Tu bianco Giglio d'amore... tu, Madre di Gesù, mio Dio e mio salvatore, sei anche Madre mia. O Regina degli Angeli e dei Santi, eppure Madre mia! Come può accadere questo? Così sia! Così sia!), "il Signore è con te" (Tu sei la carezza del Signore, dolce Madre mia, sei grembo che mi accoglie, mi consiglia, mi conforta...) ...
Nel far ciò in tutta lentezza, vi troverete presto in un'appagante, deliziosa intimità con lo Spirito Santo, a patto naturalmente di essere permeabili all'amore.
Dio si delizia nel colloquio d'amore coi suoi figli - quale padre non lo sarebbe? - e noi siamo la sua famiglia. Avete mai pensato di essere la famiglia di Dio?
La preghiera contemplativa, nel mentre ci delizia il cuore e tutti i sensi, subito risale in un istante al Cielo pregna d'amore adorante a Cristo, giacché v'è l'opera dello Spirito Santo, in un gaudioso moto perpetuo d'amore tra il Creatore e l'anima della sua creatura. Ciò implica che il Padre contempla un rapporto di gaudio reciproco nel nostro cammino di santità, che Egli desidera ben più di quanto noi possiamo desiderare il bene dei nostri figli!

L'orazione adorante unisce ai cori del Cielo: "Santo, Santo, Santo è il Signore..." scuote la terra e fa tremare l'inferno, è l'arma che sconfigge il maligno, il peccato, il vizio, l'abbattimento, è l'arma che illumina la notte oscura, che riporta delizia e quiete, amando come ha amato Gesù.
La preghiera del cuore apre in profondità alla Passione di Cristo: si soffre, si piange e si muore con Lui ed ecco il miracolo: si ama con Cristo! Ogni spazio del cuore viene pervaso dalla Grazia avuta in dono perché ne facciamo partecipi i nostri fratelli, si risorge a nuova vita!
Avviamoci, disponiamoci a venire permeati di Spirito Santo, ad accogliere la sua travolgente dolcezza, a farsi invadere dall'estasi del Divino Amore.
"Ho sete" disse. Era sete d'amore. E tu lo avrai dissetato, e lo avrai sostenuto nell'immane Passione, e gli avrai asciugato il volto cosparso di sangue, e gli avrai deterso amorevolmente gli orribili sputi, e lo avrai riparato dagli schiaffi e dalle offese facendogli scudo, e avrai coperto quel corpo aperto dalla frusta e dal legno, e avrai provato dolore e strazio per la penetrazione dei chiodi e della lancia, e avrai abbracciato con tenerezza quel corpo esangue, e avrai pianto lacrime purganti per Cristo e con Cristo per le anime perse, e avrai supplicato il Cielo in comunione coi Santi, e avrai udito il coro degli Angeli, e avrai elevato lodi alla Trinità, e sarai figlio di Dio in Cristo e figlio della tenera Madre.
(Teófilo )


Se dunque Cristo è tua passione, prega il Santo Rosario, oppure la Coroncina alla Divina Misericordia, o le Orazioni di Santa Brigida sopra le Piaghe di Nostro Signore Gesù Cristo, o le Orazioni di Santa Brigida sul Preziosissimo Sangue di Nostro Signore Gesù Cristo e, se vuoi, intratteniti prima con lo Spirito Santo per disporti all'unione d'amore con il tuo Signore Gesù Cristo.
O Dio vieni a salvarmi, Signore vieni presto in mio aiuto.
Spirito Santo, Spirito di Conoscenza, Spirito di Amore, Tu solo conosci la Verità, Tu solo puoi scrutare l'essenza e il vero significato di ogni realtà. Tu solo sai perfettamente ciò che è bene e ciò che è male per me. Spirito di Dio, io mi abbandono a Te. Non voglio sapere più di quello che devo sapere. Non voglio dire più di quello che devo dire. Non voglio nulla più di quello che hai deciso per me. Tu mi ami e conosci il mio bene. Spirito di Amore, effondi su di me tutto quello che ora posso ricevere da Te. Sia lode a Te. Vieni Spirito Santo, vieni Potenza Divina d'Amore, vieni e riempi il mio povero cuore, purificalo, santificalo, fallo tutto tuo. Venga il tuo Spirito Signore, e ci trasformi interiormente con i suoi doni: crei in noi un cuore nuovo, affinché possiamo piacere a te e conformarci alla tua volontà. Per Cristo nostro signore. Amen.
Anima di Cristo, santificami.
Corpo di Cristo, salvami.
Sangue di Cristo, inebriami.
Acqua del costato di Cristo, lavami.
Passione di Cristo, confortami.
O buon Gesù, esaudiscimi.
Dentro le tue piaghe nascondimi.
Non permettere ch'io mi separi da Te.
Dal nemico maligno difendimi.
Nell'ora della mia morte chiamami.
Fa che io venga a Te, a lodarTi con i tuoi Santi,
nei secoli dei secoli. Amen.

Nessun commento:

Posta un commento