Image Cross Fader Redux /* BOX POP UP INIZIO */ /* BOX POP UP FINE */
Oranti di strada
Bisogna partire per un'avventura in cui chi calcola le cose non sei tu (Beato G. Alberione)
Maria Madre nostra, pozzo d'amore ove l'anima in Cristo s'immerge

In nomine Patris, et Filii, et Spiritus Sancti. Amen.
Orate fratres Deum pro Pontificem Maximo Francisco,
pro exaltatione Sanctae Ecclesiae ac haeresum extirpatione,
pro nationum concordia,
pro principibus christianis,
pro tranquilitate populorum,
ut omnes una aeternis gaudiis tandem perfruamur.
Custodi nos Domine ut pupilam oculi sub umbra alarum tuarum protege nos.
Gloria Patri, et Filio, et Spiritui Sancto. Sicut erat in principio, et nunc, et semper, et in saecula saeculorum. Amen.
Una frase del Vangelo per te:

Breve biografia, preghiere e giaculatorie di S. Gemma Galgani

Santa Gemma nacque il 12 marzo 1878 a Camigliano, villaggio presso Lucca. La sua infanzia felice finì all'età di sette anni con la morte della madre. In seguito soffrì molti dolori a causa di disgrazie familiari e disastri economici, nella più nera miseria subì una terribile lunga malattia da cui fu miracolosamente guarita per l'intercessione di S. Gabriele dell'Addolorata, Passionista. Desiderò ardentemente di entrare in Monastero fra le Passioniste claustrali, ma il Signore dispose diversamente a causa della tiepidezza degli uomini; tuttavia Ella a giusta ragione si deve ritenere quale Figlia spirituale della Congregazione dei Passionisti.
In occasione della pubblicazione dei decreti concernenti la santità ed i miracoli di Gemma, il Santo Padre Pio XII mise in evidenza gli insegnamenti che si traggono dalla sua vita. "Una vita condotta in simili condizioni umili - egli disse - nella povertà, nell'oscurità e nella sofferenza e che tuttavia raggiunse tali sublimi altezze di santità è una prova che nessuna età, nessuna condizione, nessuno stato di vita o di società può essere una barriera al comando divino: 'Siate santi, perché Io il Signore vostro Dio sono Santo'".
La Passione di Gesù fu il segreto della santità di Gemma, l'ispirazione della sua vita di sacrificio e di sofferenza. Nel suo corpo verginale il Signore volle imprimere le Piaghe di Gesù che portò nelle mani, nei piedi e nel costato. In questa unione con Gesù Crocifisso fu una vittima di amore e di dolore, tormentata da un ardente zelo per la conversione dei peccatori e la salvezza delle anime. La vita di S, Gemma è un insegnamento in questa età così avversa ad affrontare la dura dottrina della Croce.
Morì il Sabato Santo, 11 aprile 1903.
Nel suo Santuario in Lucca è stata canonicamente eretta la «Pia Unione per la Conversione dei peccatori». I membri godono di questi privilegi: 1) due sante Messe celebrate ogni mese; 2) una funzione ogni venerdì all'altare della Santa; 3) le preghiere e le buone opere delle Monache Passioniste. L'iscrizione perpetua alla Pia Unione, sia per i vivi che per i defunti, si ottiene inviando nome e cognome, e un'offerta libera per una sola volta.

SCARICA O STAMPA IL DIARIO DI S. GEMMA GALGANI

Preghiera composta da S. Gemma per chiedere Grazie
Eccomi ai vostri santissimi piedi, caro Gesù, per manifestarvi ogni momento la mia gratitudine per tanti e continui favori che mi avete fatto e che ancora volete farmi. Quante volte vi ho invocato, o Gesù, mi avete fatta sempre contenta: ho ricorso spesso a voi e m'avete sempre consolata. Come esprimermi con voi, caro Gesù? Vi ringrazio. Ma un'altra grazia voglio, o mio Dio, se a voi piace........ (esporre la grazia che si desidera). Se voi non foste onnipotente, non vi farei questa domanda. O Gesù, abbiate pietà di me! Sia fatto in tutto il vostro santissimo volere. (Pater, Ave e Gloria)

Preghiera di abbandono composta da S. Gemma
Caro mio Dio, io mi abbandono interamente nelle vostre S.S. Mani, acciocché Voi facciate di me e delle cose mie quello che più e meglio Vi aggrada. In questo dolce abbandono io mi riposo sul Vostro Cuore Divino come la tenera bambina si riposa sul seno della mamma sua. Voi pensate a tutto ed io penserò solo ad amarvi e a compiere la Vostra S.S. Volontà.

Giaculatorie di S. Gemma Galgani
Santa Gemma soleva ripetere queste giaculatorie in qualunque momento della sua giornata, tanto era forte il lei la Divina Presenza, da essere sempre "in preghiera", in contatto col Signore.
Perché non metterci in tasca queste giaculatorie e seguire il suo esempio? E' anche una buona occasione per chiederle di pregare per la nostra santità...
Nello svegliarsi la notte: "E notte e dì piango, o mio Signor, per le offese che ti feci in occulto ed in palese."
Nel vestirsi: "Del vostro spirito, Signor, vestitemi; di vostre grazie sempre arricchitemi."
Nel lavarsi: "Gesù, lavate e fate ognor che sia sempre scevra d'error l'anima mia."
Nell'uscire di casa: "Mi guidi sempre, o Gesù, la vostra mano, perché non vada mai da te lontano."
Per la strada: "Gesù mio bene, ovunque vada o sia, Tu solo onori la condotta mia."
Nell'entrare in Chiesa: "Fate, o Gesù, che io dia sí buon esempio, che il buon migliori e si converta l'empio."
Al S.S. Sacramento: "Fate, o Gesù, che innanzi a Voi m'inchini coll'umile fervor dei Serafini."
Al Crocifisso: "Mille volte peggior son dei Giudei, perché ti crocifiggo e so chi sei."
A Maria S.S.: "Per me pregate, o Vergine Maria, adesso e in fine della vita mia."
Ai Santi: "Santi tutti del Ciel, sia vostro impegno di farmi entrare nel celeste regno."
Agli Angeli: "Angeli santi, il vostro braccio forte mi salvi in vita e mi difenda in morte."
Ricevendo la benedizione: "Benedite, o Gesù, l'anima mia, perché costante nell'amor vi sia."
Al lavoro: "In ogni azion che ad eseguire imprendo, a Voi solo, o mio Dio, piacere intendo."
Nelle pene del lavoro: "Quanto provo di pena e di dolore, tutto soffro per Voi, caro Signore."
Al suono delle ore: "D'avervi offeso, o Dio, ogni momento non per timor, ma per amor mi pento."
Nella ricreazione: "O quanto è più soave e più giocondo patir con Dio, che tripudiar col mondo!"
Dopo la ricreazione: "Se sì buono con noi siete quaggiù, che sarà poi nel ciel, caro Gesù?"
Per timore di peccare: "Propongo, o mio Gesù: per l'avvenire prima che peccar voglio morire."
Prima di prender cibo: "Fate, o Signor, che da una parca mensa passi a godere alla tua cena immensa."
Durante il pasto: "Più assai che il corpo, amato mio Signore, il mio spirito nutrite ed il mio cuore."
Nell'accendere il lume: "Gesù, la fiaccola di vostra fè , fate che sfolgori sempre in me."
Nello spegnere il lume: "Non permettete mai, o mio Signore, che in me si spenga il vostro santo amore."
Nello spogliarsi: "D'ogni colpevole abito spogliatemi, o Signore, e sia la vostra grazia la veste del mio cuore."
Nel letto: "Sul vostro petto, o mio Gesù, riposo. Ogni moto del cor voglio che sia un sospiro per Voi: Gesù e Maria."

8 commenti:

  1. Santa Gemma santifica la mia vita e quella di mio figlio.Intercedi presso il Cuore di Gesù per le mani purissime di Maria.Tiziana e Loris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sia lodato Iddio, che desidera nella Sua Grazia, che desidera in Paradiso tutti i suoi figli. Amen

      Elimina
  2. Santa Gemma nella mia corsa ti invoco sempre , non tanto per me ,che ne avrei tanto bisogno delle tue preghiere , ma quanto per mia figlia Marika che si trova a Nocchi in comunità ,paese provincia della tua città di Lucca dove c'è la bellissima cattedrale a te intitolata. Grazie santa Gemma per quello che stai facendo e la liberazione che stai promuovendo per mia figlia.

    RispondiElimina
  3. Due volte sono venuto a Lucca x turismo e due volte sono arrivato per caso e senza sapere chi fossi alla tua casa e dove riposi. Quindi mi considero chiamato alla tua devozione. Prega per tutti noi, comunque peccatori davanti a Gesù, proteggici dalle insidie del demonio, soprattutto dal soffio della disperazione e dalla solitudine. Ottienici per tua intercessione presso la Trinità, beni contingenti come salute, lavoro, pane, un tetto e la famiglia e quindi di vedere e vivere veramente la vita con gioia che è quello che il Padre vuole da noi, gioia da comunicare, condividere nel materiale e che ti permette di fare più cose che nella rassegnazione! Prega Maria perché possiamo ricevere i santi doni sello Spirito Santo, per i meriti di Suo figlio Gesù e maggior gloria del Padre. Santa Gemma cara, prega per tutti noi. Grazie. Maurizio

    RispondiElimina
  4. Bellissima testimonianza Maurizio. Grazie di cuore a te e al buon Padre di noi tutti.

    RispondiElimina
  5. S gemma guida sempre nicole sei costantemente con noi ci hai già fatto delle grazie non so come ringraziarti ti supplico che nicole trovi l'amore e una bimba adorabile e si merita una brava persona intercedi al piu presto con l'onnipotente vi ringrazio umilmente .simo venute a Lucca per ringraziarti sei unica grazie

    RispondiElimina
  6. ho visto il tuo volto per caso e mi ha colpito allora ho letto qualcosa di te su interne...grazie dei tuoi scritti che non volevi neanche scriverli..intercedi per mia figlia Chiara ..proteggila..vigila su lei..convertila al cuore di Gesu e di Maria...grazie..

    RispondiElimina
  7. Ti prego Santa Gemma, mio bellissimo angelo custode, fa' che zio Camillo stia bene e proteggi da tutti i mali mio figlio Samuel Karol. Ti adoro Cristina

    RispondiElimina